TRATTAMENTI
Notizie recenti

Il risveglio del metabolismo

Woman undergoing ultrasound scan of the thyroid.
25 gen 2016

La carenza di ormoni tiroidei (e il rallentamento del metabolismo ad essa correlato), è la causa della patologia denominata ipotiroidismo. Ci possono essere molte ragioni per cui le cellule della tiroide non riescono a produrre abbastanza ormoni, le più comuni sono: malattie autoimmuni, rimozione chirurgica della tiroide, ipotiroidismo congenito e radiazioni. Quando i livelli degli ormoni tiroidei sono troppo bassi, le cellule del corpo non riescono a ricevere sufficienti stimoli e alcuni processi fisiologici iniziano a rallentare e, come conseguenza, è probabile che tu avverta maggior freddo, ti stanchi più facilmente, la tua pelle diventi più secca e inizi a soffrire di stitichezza.
Ma poiché i sintomi sono abbastanza variabili, l’unico modo per sapere con certezza se ne soffri è fare degli esami del sangue.​ Il farmaco di riferimento, per la cura dell’ipotiroidismo, è la levotiroxina, sostanza praticamente identica all’ormone tiroideo naturale, che grazie all’azione delle desiodasi viene trasformato nell’ormone attivo, la triiodotironina (T3). La levotiroxina è uno dei farmaci più diffusi al mondo, e fino ad ora veniva quasi esclusivamente prescritto sotto forma di compresse da assumere un’ora prima dei pasti. Ma la levotiroxina può essere assunta anche in soluzione liquida, con non pochi vantaggi. La buona notizia arriva dai risultati di tre nuovi studi italiani che confermano definitivamente la possibilità per i pazienti di assumere la levotiroxina in forma liquida anche insieme alla colazione, addirittura mettendola direttamente nella spremuta o nel caffè, senza pregiudicare in alcun modo l’efficacia terapeutica del farmaco. I risultati di questi studi potrebbero mettere d’accordo endocrinologi e pazienti che considerano l’elemento critico della terapia dell’ipotiroidismo proprio l’imposizione di quella pausa tra l’assunzione della levotiroxina e la colazione, che anticipa il risveglio e rallenta l’inizio della giornata. Ciò significa che non dover più puntare la sveglia un’ora prima per assumere correttamente il farmaco, ma farlo contemporaneamente e comodamente a colazione.

Condividi